traffico di avorio rdcongo 2015 745x350Africa: bracconaggio e traffico di zanne d'elefante finanziano gruppi terroristici e criminali. Gli elefanti africani sono sotto assedio. L’insaziabile fame d’avorio della classe media cinese in forte crescita, la disastrosa povertà dell’Africa, un sistema di applicazione delle leggi debole e corrotto e le armi sempre più efficaci usate per colpire i pachidermi hanno creato la tempesta perfetta. Ne parla un fotoreportage pubblicato su nationalgeographic.it a settembre 2015.
Risultato: ogni anno vengono uccisi almeno 30 mila elefanti africani (più di 100 mila tra il 2009 e il 2012) e il ritmo della strage non rallenta. La maggior parte dell’avorio di contrabbando finisce in Cina, dove un paio di bacchette d’avorio può fruttare più di mille dollari e le zanne intagliate vengono vendute a centinaia di migliaia di dollari l’una.