L’Europarlamento ha approvato un emendamento  alla timida proposta della Commissione UE sul freno all’uso dei minerali insanguinati, frutto di violenze, sopraffazioni, guerre, e causa di grandi sofferenze per le popolazioni che le subiscono, in particolare nella Repubblica Democratica del Congo, e chiede ai governi dei Ventotto Stati membri della UE di fare di più per tagliare i ponti ai Signori della Guerra. 

i nostri cellulari sporchi di sangue congoleseL’assemblea di Strasburgo ha approvato in prima lettura un testo in cui si auspica l’obbligatorietà (anziché la volontarietà, come invece proposto inizialmente dalla Commissione) per le imprese che importano, lavorano e utilizzano stagno, tantalio, tungsteno e oro per la produzione di beni di consumo, di certificare i loro prodotti. La legislazione europea, ancora laboriosamente“in itinere”, si affianca al “Frank-Dodd Act” degli Stati Uniti (v. precedente articolo in questo sito). 

Anche l’associazione Tumaini – un ponte di solidarietà ha dato il suo contributo per spingere l’Europarlamento nella direzione "giusta", con varie iniziative: 

♦ la presenza di suoi rappresentanti al convegno del 28 aprile a Roma "Minerali dei conflitti, una legislazione europea favorevole alla pace e alla sicurezza nella RDC ?", in vista del voto del 18 maggio dell’Europarlamento;
♦ la firma da parte di diversi suoi soci di petizioni in favore dell’obbligatorietà della certificazione, in particolare quelle promossa da FOCSIV (Federazione Italiana del volontariato cristiano), e quella promossa da Tumaini stessa  attraverso Change.org;
♦ il sostegno alla ennesima marcia di John a favore della “pace in Congo”, questa volta da Reggio Emilia a Helsinki (Finlandia), con l’obbiettivo altamente simbolico di far visita alla sede della Nokia, la società finlandese che ha lanciato i cellulari nel mondo, non molti anni fa (nei cellulari, smartphones, computer e altri dispositivi elettronici il tantalio viene adoperato per aumentare le prestazioni, e lo stagno per le saldatura fra componenti);
♦ la mostra itinerante sul Coltan, minerale "insanguinato" da cui si ricava il tantalio, già portata in molte scuole di Padova. 

Di seguito alcuni link pertinenti:

Perchè parlare dei minerali causa di conflitti sanguinosi? - (documento di posizione di FOCSIV:Federazione degli Organismi Cristiani Servizio Internazionale Volontario)
Marcia di John Mpaliza da Reggio Emilia a Helsinki - maggio-giugno 2015 (con intervista radiofonica nella trasmissione Caterpillar di RAI RADIO 2 del 28 maggio e con link al diario della marcia)